Vendola al 14° posto tra i governatori italiani

Tra i Governatori italiani Nichi Vendola occupa la 14ma posizione quanto a consenso ottenuto nel 2009 dai cittadini pugliesi (47,0%), secondo il sondaggio realizzato da Ipr Marketing per Il Sole 24 Ore. Nel 2008 ottenne il 49.0% mentre il giorno della sua elezione la quota raggiunse il 49,8%. Da allora, il calo di consenso è stato quindi del 2,8%, quello meno consistente nella graduatoria nazionale dei governatori caratterizzata, salvo rare eccezioni (Galan, Formigoni, Bresso e Chiodi, rispettivamente in Veneto, Lombardia, Piemonte e Abruzzo), da un crescente clima di sfiducia verso i presidenti di Regione in particolare, ma anche dei sindaci e dei presidenti di Provincia. 

A proposito dei sindaci, quello che in Puglia risulta più popolare è il tarantino Ippazio Stefano, con il 63%, anche se deve registrare un calo di 13,3 punti dal giorno della sua elezione, nel 2007. 

Tra i presidenti di Provincia, invece, quello più amato è il brindisino Massimo Ferrarese, con il 56%, più o meno stabile rispetto al giorno della sua elezione, nel giugno dello scorso anno. 

Questi i dati riferiti ai sindaci e ai presidenti di Provincia pugliesi con i consensi ricevuti nel 2009 e nel giorno delle elezioni di cui è indicato l’anno 

Sindaci: 
TARANTO – Ippazio Stefano (Cs) 63,0 76,3 (2007) 
BARLETTA – Nicola Maffei (Cs) 62,0 70,9 (2006) 
BARI – Michele Emiliano (Cs) 58,0 59,8 (2009) 
FOGGIA – Giovanni Mongelli (Cs) 54,0 53,36 (2009) 
BRINDISI – Domenico Mennitti (Cd) 52,0 52,5 (2009) 
LECCE – Paolo Perrone (Cd) 52,0 56,2 (2007) 

Presidenti Province: 
BRINDISI – Massimo Ferrarese (Cs) 56,0 55,7 (2009) 
BAT – Francesco Ventola (Cd) 52,0 51,7 (2009) 
FOGGIA – Antonio Pepe (Cd) 52,0 54,0 (2008) 
TARANTO – Giovanni Florido (Cs) 52,0 51,9 (2009) 
LECCE – Antonio Gabellone (Cd) 51,0 51,1 (2009) 
BARI – Francesco Schittulli (Cd) 50,0 50,5 (2009).

Vendola al 14° posto tra i governatori italianiultima modifica: 2010-01-11T13:07:00+01:00da sdg1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento